Varzi, la valle staffora_txt

JF slideshow

Il Monte Penice e il Santuario dedicato al Nome di Maria

Situato al confine delle province di Piacenza e Pavia, il Penice, una delle cime piu' elevate dell'Appenino ligure-emiliano, raggiunge l'altezza di 1.460 metri sul mare. Lo scenario che si apre al visitatore e' affascinante: da un lato Bobbio (PC), adagiata sul fondovalle, e il nastro azzurro della Trebbia, dall'altro l'arco scintillante delle Alpi; da una parte l'Appennino ligure-emiliano, dall'altra i contrafforti che scendono verso la Pianura Padana e le citta' che vi si estendono, tra cui Varzi. Da Bobbio e da Varzi (PV) le strade salgono inizialmente tra dolci declivi disseminati di casali e piccoli nuclei; rimontano le pendici piu' ripide, ammantate da dense boscaglie, e giungono al Passo Penice (1.149 metri).
Da qui si stacca la strada che porta verso la vetta del Monte, sul quale sorge il Santuario dedicato al Nome di Maria.
Il culto cristiano sul Monte Penice risale, verosimilmente, al secondo decennio del secolo VII.

Storia
La chiesa in vetta al Monte Penice venne fondata in epoca altomedievale. Nel 622, il re longobardo Adiuvaldo e la madre Teodolinda venuti a Bobbio a visitare la tomba di San Colombano (m. 615), salirono al Monte: e' possibile che sulla montagna vi fosse testimonianza delle parentesi di solitudine dalla comunita' di rigida astensione dal mondo del monaco irlandese.
La prima testimonianza certa della esistenza di un luogo di culto sulla vetta del Monte Penice risale al settimo decennio del secolo XI.

L'antico titolo della chiesa fu quello della Madre di Dio, che in seguito si fuse con quello del Nome di Maria. La festa annuale, secondo l'antica consuetudine, si celebra sul cadere dell'estate (seconda domenica di settembre). In questo giorno viene rievocato l'ineffabile amore della Madre di Dio verso il Figlio santissimo e viene posta avanti gli occhi dei fedeli la figura della Madre del Redentore per essere piamente invocata.

Per molti secoli la chiesa di S. Maria in Penice appartenne al monastero di San Colombano, e solo sul principio del XIX secolo passo' alla diocesi di Bobbio. Da quel momento, la chiesa-santuario in Penice divenne il principale centro di culto mariano della diocesi.

ORARIO Sante Messe
- Domeniche e giorni festivi: ore 11.00, 16.00, 17.00 (maggio-settembre)
- Sabato e vigilie di festa: ore 17.00 (luglio-settembre)
- Giorni feriali: ore 17 (agosto).

Feste religiose
A Ferragosto per la Festa dell'Assunta (15 agosto) viene effettuata alla sera la tradizionale processione con fiaccolata, che precedera' i festeggiamenti di Bobbio, con i fuochi d'artificio al Ponte Gobbo.

La Festa del Santuario del Penice (giorno della dedicazione: Santissimo Nome di Maria) si tiene sempre nella seconda domenica di settembre, con S. Messe ad ogni ora.

Informazioni
Per i visitatori che giungono in vetta vi e' inoltre la possibilita' di ristoro presso il Bar Fra le nuvole, adiacente al santuario, con ampio parcheggio e vista panoramica. Aperto il sabato, domenica e giorni festivi.

Raggiungibile da Bobbio e Varzi imboccando la strada provinciale 461 per il Passo Penice, giunti al Passo si sale lungo la strada che conduce alla vetta (circa 4 Km.).
Informazioni e prenotazioni per gruppi per pranzi: 0383 57.40.41 o 340 36.66.597

Gian Luca Libretti (Settimanale "La Trebbia" di Bobbio).

Area Riservata

Autenticandoti avrai la possibilità di accedere all'area riservata dove potrai inserire articoli e segnalare eventi. Se ancora non sei un utente registrato e desideri diventare autore, regitrati e potrai contribuire allo sviluppo di questo portale.

Ricorda che la sottoscrizione di un account prevede la completa accettazione della normativa vigente sulla privacy.

FIRMIAMO LA PETIZIONE !

L’ospedale S.S Annunziata di Varzi (PV) rischia di essere chiuso. Da anni si stanno smantellando in modo “silente” attrezzature avanzate, interi reparti e le vite del personale medico, paramedico e ausiliario. In questa struttura si salvano le vite e si permette ai cittadini della valle Staffora di non essere degli oltrepadani di serie B.
Diciamo NO alla chiusura dell’Ospedale, manifestiamo il nostro dissenso!
La Repubblica - con l'art. 32 - tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. L'Ospedale chiude, non restare a casa. Uniti si vince! Firma la petizione online.

Nice Social Bookmark

FacebookTwitterLinkedIn

Ricettività in Oltrepò Pavese montano

I numerosi ristoranti, alberghi e agriturismi della Valle Stàffora (nell'Oltrepò Pavese montano) offrono un servizio di qualità sia a chi vuole vivere una giornata in mezzo...

Itinerari in Oltrepo' e dintorni

In questa sezione è raccolto un elenco di itinerari dell'Oltrepò Pavese e delle Quattro Province (Pavia, Piacenza, Genova e Alessandria), tratti da vari depliants o articoli...

Download gratuito di pubblicazioni

Scarica gratuitamente brochures e approfondimenti sulla Valle Staffora e le valli limitrofe da questo link.

Collabora con ValleStaffora.info

Ti piacerebbe far parte dello staff di Vallestaffora.info? Vorresti pubblicare articoli su Varzi e la Valle staffora? Leggi qui come fare.

 

Perfect Facebook Like Box Sidebar