Il territorio

Il territorio della Valle Staffora

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il  paesaggio che si presenta, appartiene a quella fascia compresa tra il fondovalle e la montagna, che si estende in lunghezza in direzione nord-sud fino al fiume Trebbia.
Il continuo intersecarsi di valli e vallette, solcate da torrenti più o meno ricchi d'acqua, crea vedute paesaggistiche sempre diverse e spesso contrastanti tra loro nelle forme e nei colori.

Cenni geologici

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

La Valle Staffora è geograficamente compresa nella porzione Sud dell'Oltrepò Pavese che, a forma di cuneo, si inserisce entro confini naturali ben definiti, tra il Piemonte da un lato e l'Emilia dall'altro.

I monti

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

II territorio in oggetto possiede alcune tra le più elevate vette dell' Appennino ligure-piemontese-lombardo-emiliano: Monte Lesima (m. 1724), Monte Chiappo (m. 1700), Cima della Colletta (m. 1493), Monte Penice (m. 1460).

I torrenti

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

II torrente Stàffora, che da' il nome all'omonima valle, nasce dalla cosiddetta Fontana di S. Giacomo (m. 1343), - nei pressi del Passo del Giovà, e confluisce direttamente nel Po ad occidente di Cervesina (m. 72), dopo un percorso di 58 Km.

Il clima

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il clima che caratterizza la zona considerata si definisce genericamente di tipo appenninico: presenta cioè minori escursioni termiche (differenza algebrica tra la temperatura minima e massima) e precipitazioni più abbondanti che non nel Vogherese, cioè la zona di pianura, il cui clima si denomina più esattamente di tipo subcontinentale.